L’azienda Mirizzi nasce nel 2015, dall’idea di Gianluca Mirizzi, già deus ex machina della Montecappone di Jesi, che sceglie lo stemma araldico di famiglia per firmare il suo nuovo stile produttivo. L’azienda dispone in totale di 9 ettari: 6 di vigneti e 3 di oliveti. Il fulcro aziendale  è costituito da un vigneto di 6 ettari di proprietà, in cima ad una collina che affaccia sul castello di Monte Roberto ed un oliveto nel comune di Cupramontana, l’uno di fronte all’altro, lungo la strada Aguzzana, al limitare del centro storico. Ci troviamo sulla riva destra dell’Esino, ad un’altitudine di 300 metri slm e il suolo è  composto da formazioni marnose arenacee del Miocene, cosiddetto Membro delle arenarie di Borello. I terreni di questa zona, derivano dal riempimento del bacino marino lì presente in ere geologiche antiche, da parte di sedimenti appenninici, infatti appaiono alla vista di colore giallo e di consistenza sabbiosa. L’azienda Mirizzi è in conversione verso l’agricoltura biologica.